L'angolo del relax
Della forza motrice dell'elettro-magnetismo.
di Silvio Gallio
Al professore Althaus, datosi da varii anni a studii ed esperienze relativi alla soluzione del problema se l'elettro-magnetismo possa o no con vantaggio applicarsi al movimento di grandi macchine, dice avere riconosciuto essere questa forza assai più costosa e meno applicabile di quella del vapore, che, a di lui credere, non potrà mai uguagliare non che superare. — J. F. Joule, occupatosi pertinacemente dello stesso argomento, trovò che il massimo effetto ottenuto per ogni chilogrammo di zinco consumatosi era di 50, 160 chilogrammi innalzati a un metro, girando le calamite con la velocità di due metri e mezzo al secondo. Una buona macchina a vapore produce con la stessa spesa un effetto più di sei volte maggiore, quindi Joule dispera di veder mai applicabile utilmente la forza dell' elettro magnetismo, tanto più che lo zinco salirebbe di prezzo se ne aumentasse il consumo...

Annali universali di statistica, economia pubblica, storia, Volume 73, Luglio Agosto Settembre 1842, pag. 107.
1036

Segnala ad un amico
Nome mittente
Email mittente (*)
Nome destinatario
Email destinatario(*)
Messaggio (max 250 car.)
Inviami una copia

I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori

I dati inseriti sono usati per il solo trattamento di invio
della mail e saranno conservati nei database a solo scopo
di monitoraggio e prevenzione degli abusi.

Silvio Gallio
Indietro Torna al portale	Inizio

© 2004,2019 T-I-M-O-N-E.IT - Tutti i diritti riservati. 
© 2008,2019 Ricordi di Rotaie - Tutti i diritti riservati.