Bacheca: Domande e risposte
Cuzzago
Buonasera,
Sabato pomeriggio ho finalmente avuto occasione di tornare a Cuzzago e ho potuto ispezionare meglio le due stazioni.
Posso quindi confermare che allo stato attuale i due impianti sono solo delle semplici fermate dotate dei soli marciapiedi per il servizio viaggiatori (due sull'internazionale ed uno solo su quella per Novara).
Allo stato attuale il dispositivo d'armamento e il più semplice possibile: i soli binari di corsa.
Del piano dei binari delle vecchie stazioni restano tracce minime, tanto da poter solo provare ad indovinare la fisionomia degli impianti prima delle modifiche. Solo nella stazione bassa (linea Novara) restano in parte tracce dell'andamento dei binari di precedenza e del tronchino nei segni lasciati nella massicciata.
Arrivando finalmente allo stato del raccordo, non mi è stato possibile capire con certezza dove potesse essere di preciso. Praticamente nessuna traccia concreta e solo un'ipotesi legata semplicemente ad un'apparente 'rarefazione' della vegetazione d'alto fusto con un andamento che potrebbe essere compatibile con il percorso del vecchio raccordo.
Facendo riferimento alla classificazione utilizzata in RdR, direi che il raccordo è da classificare al livello VII.

In allegato trova anche la scansione della zona tratta da una planimetria FS della linea relativa almeno ad una trentina di anni fa, che però mi lascia perplesso relativamente all'effettivo piano dei binari di stazione.

Purtroppo finora non mi è stato invece possibile avere indicazioni sull'effettivo termine dell'utilizzo del raccordo.

Con questo, non mi resta che salutarla cordialmente.

Paolo Ciochetta

--------------------------------------------------

Ottima ed abbondante la Sua ricerca di cui La ringrazio.
Ovviamente terrò conto, nella prossima Circolare, della classificazione delle Stato Attuale da Lei proposta (Livello VII°) ma trovo particolarmente interessante la planimetria che mi ha inviato.
Per prima cosa, non credo si tratti di un documento di soli 30 anni fa: dalla grafica ed altri dettagli credo si possa risalire come minimo agli anni 20! Ciò che mi conforta su tutto sono i dati del famigerato raccordo.
Come Le dissi, la posizione è stata ricavata da un documento degli anni 50 che, al momento attuale, non saprei più dove andarlo a ritrovare. Sta di fatto che la Sua planimetria mi appare assolutamente chiara al riguardo e conferma al 100% la posizione indicata nei nostri documenti, tanto che sarei anche tentato di riprodurre il piano di stazione, se non fosse per alcuni dettagli che mi lasciano dubbi. Relativamente all'utilizzo del raccordo, ricordo solo che già la segnalazione iniziale (quindi siamo nei primi anni
80) indicava il totale disinteresse delle Fs.
In ogni caso, come detto, il Suo documento mi dà la completa conferma della correttezza dei nostri dati.

Ennio Morando
488

Segnala ad un amico
Nome mittente
Email mittente (*)
Nome destinatario
Email destinatario(*)
Messaggio (max 250 car.)
Inviami una copia

I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori

I dati inseriti sono usati per il solo trattamento di invio
della mail e saranno conservati nei database a solo scopo
di monitoraggio e prevenzione degli abusi.

Indietro Torna al portale	Inizio

© 2004,2019 T-I-M-O-N-E.IT - Tutti i diritti riservati. 
© 2008,2019 Ricordi di Rotaie - Tutti i diritti riservati.