Bacheca: Domande e risposte
Incroci a Mestre
Guardando il video segnalato nella cicolare di ottobre dell'incrocio automatico non a raso (chissą se ci sono validi sistemi di sicurezza) mi sono ricordato della storia di un macchinista di una E.626 (letta su Tutto Treno di qualche anno fa) che parlava degli incroci a raso presenti sulla cintura di Mestre. Tali incroci dovevano essere attraversati max a 15km/h. Spero che questi incroci siano stati sostituiti con alternative "pił veloci". Sono stati rimossi?
Francesco Scalfati
______

Tutti gli incroci a raso della Cintura di Mestre non esistono pił perché le linee incrocianti sono state soppresse mentre, nel caso di alcune riattivazioni, gli incroci sono stati sostituiti da deviatoi. Peraltro erano opportunamente segnalati e controllati.
La limitazione a 15 km/h era determinata soprattutto da ragioni di deterioramento dell'armamento. In effetti non ci sono mai stati incidenti come pure su altri incroci a raso della rete. Esempi significativi erano sulla linea del Brennero a Verona ma soprattutto a San Felice sul Panaro dove la linea incrociava la Finalese della SEFTA. Qui l'incrocio era controllato da due segnali ad ala lato SEFTA che, in caso di via impedita, mettevano in deviata i due scambi che portavano a due tronchini di sicurezza.
Vedere il piano di stazione di S.Felice individuato dal numero 5.

_
180

Segnala ad un amico
Nome mittente
Email mittente (*)
Nome destinatario
Email destinatario(*)
Messaggio (max 250 car.)
Inviami una copia

I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori

I dati inseriti sono usati per il solo trattamento di invio
della mail e saranno conservati nei database a solo scopo
di monitoraggio e prevenzione degli abusi.

Indietro Torna al portale	Inizio

© 2004,2019 T-I-M-O-N-E.IT - Tutti i diritti riservati. 
© 2008,2019 Ricordi di Rotaie - Tutti i diritti riservati.