testata
Irrigidimento testate
Per evitare salti ai rotabili
foto precedente

foto precedente


Lo schema dell'irrigidimento delle testate.
In marrone la posizione delle viti.
In rosso l'allineamento dei bulloni usati con maggior frequenza.

Disegno Mario De Prisco
10 aprile 2012
foto successiva
foto successiva

Nel montaggio dei moduli, sia a Verona che a Tropea, ho notato un eccessivo spazio fra le estremità delle rotaie con sensibili timori di svio per i rotabili circolanti e sicuro saltellamento. E questo nonostante nella costruzione del modulo mi sia attenuto alle quote prescritte dalla norma.
Un rapido esame ha evidenziato che l'anomalia può essere riconducibile ad una eccessiva elasticità delle testate, realizzate in multistrato da 10mm.
E mi sono ricordato che analogo problema era stato evidenziato da chi segue FREMO:87 con una bella immagine indicativa di una possibile soluzione.
In questa sequenza fotografica illustro come ho realizzato un irrigidimento della testata che mantenga una facile accessibilità al lato interno per la manovra dei bulloni di accoppiamento e per le piccole manutenzioni.
Per questo lavoro ho usato multistrato di pioppo da 18mm in strisce larghe 5 centimetri avvitate con viti 4,0x30.
------
Per tornare al disegno di progetto per questa lavorazione cliccate qui.

Disegno FREMO:87

Forum
5866

Segnala ad un amico
Nome mittente
Email mittente (*)
Nome destinatario
Email destinatario(*)
Messaggio (max 250 car.)
Inviami una copia

I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori

I dati inseriti sono usati per il solo trattamento di invio
della mail e saranno conservati nei database a solo scopo
di monitoraggio e prevenzione degli abusi.

Indietro Torna al portale	Inizio

© 2004,2022 T-I-M-O-N-E.IT - Tutti i diritti riservati. 
Ing. Mario De Prisco - Rende - P.I. 00992050781
© 2008,2022 Le stagioni dei treni - Tutti i diritti riservati.