testata
Le stagioni dei treni
Home
Cosa è questo sito
Scambio link
Mappa del sito
Area riservata

La newsletter

Se vuoi cancellare la tua iscrizione, clicca qui

RICERCHE
ACME
Amici
Documenti
DVD
English
Eventi
FC
FOL
Formula 1 2008
FRECCIA AZZURRA
FREMO
FREMO-Calabria
Garage Report
H0m
Hornby
IN VENDITA
iTreni
Meeting
Mostre
Neve
Novegro
Pet
Rende
Ricordi
Rivarossi
Roco
Taurianova
Tecniche
Tropea
Viaggi
 




Gran Premio di Montecarlo

L'unico GP di cui ho percorso l'intero circuito. Nel 1989 mio papà dovette subire un intervento di doppio bypass coronarico con tripla irrorazione presso il Centro Cardiotoracico di Monaco, panoramicamente posizionato sulla salita del "Beau Rivage" successiva alla chiesetta di Sainte Devote.
Naturalmente andai a trovarlo per qualche giorno, raggiungendo il resto della famiglia che l'aveva accompagnato. Durante il tempo libero al di fuori dell'orario di visita, nonostante il clima rigido del periodo natalizio, non ho saputo trattenermi e mi sono fatto una piacevole passeggiata lungo le strade che il Principato di Monaco a primavera avrebbe messo a disposizione per la corsa più dura di tutto il circus della F1.
I punti caratteristici del circuito sono:
- partenza;
- curva di Sainte Devote;
- salita del Beau Rivage;
- curva Massenet;
- curva del Casino;
- curva Mirabeau alta;
- curva del Grand Hotel Hairpin (anche detta curva del gasometro o della vecchia stazione) la più lenta di tutti i circuiti di F1;
- curva Mirabeau bassa;
- curva Portier;
- tunnel;
- Nouvelle Chicane;
-
- curva del tabaccaio;
- curva Luis Chiron;
- chicane delle piscine;
-
- curva La Rascasse;
- curva Anthony Noghes;
-
- arrivo.

Prove


Massa aveva detto di non amare questo circuito. E si accaparra la pole position!
Prima fila tutta rossa mentre la seconda rimane alla McLaren.


Gara


Al giro di ricognizione Kovailanen non parte per problemi di elettronica e dovrà avviarsi dalla pit lane.
Partono tutti con gomme da bagnato intermedio. La partenza all'asciutto ma dopo poche centinaia di metri comincia a piovere più insistentemente.
Hamilton sorprende Raikkonen, mentre nelle retrovie é una ecatombe di ali anteriori a causa di toccate causate dalla pioggia.
Al sesto giro Hamilton perde una gomma per un errore. Si fa almeno un quarto di giro su tre ruote e rimette gomme intermedie. Rientra al quinto posto.
Raikkonen continua a perdere secondi rispetto a Massa forse per una errata mappatura del motore.

Alonso sbatte e rientra ai box con safety car in pista per la rimozione di due macchine incidentate poco prima di arrivare al Casino.

Raikkonen sotto inchiesta e rischia la squalifica. Gli viene comminato un drive through perché a tre minuti dal via i meccanici ancora lavoravano alle sue gomme. Evidentemente hanno pesate le incertezze sul tipo di gomma da montare. Lo sconta dopo tre giri e rientra quarto.

Alonso tenta di sorpassare Haidefeld nella curva del gasometro (il tornante) lo sperona e ne riceve in cambio un danneggamento dell'ala anteriore.

Al 15° giro errore di Massa che va diritto alla curva di Sainte Devote e Kubica ne approfitta per passare al comando.

Incredibile: il tedesco Sutil della Force India in sesta posizione!

Intanto la pista tende ad asciugarsi.

Al 26° Kubica rientra per il pit stop. Massa in testa.
Raikkonen con l'ala danneggiata per un lungo alla solita Sainte Devote si deve fermare per il pit stop e rientra sesto.

Intanto Massa fa parziali record nel tentatico di sopravanzare Kubica. Sorpassa Rossberg
ma adesso ha Alonso da scavalcare. Gli cede il passo.
Ancora un giro per Massa.
Fuori i meccanici Ferrari al 32 per Massa. In testa Hamilton. Massa al secondo posto.

Pit stop Mc Laren e Renault.

Massa ha difficoltà a mandare in temperatura le gomme.

Kovalainen ai box.

Mentre il tracciato tende ad asciugarsi, ricomincia a piovere.

Testa coda della Toyota di Glock

Fisichella fuori al 39° per problemi al cambio: rotte la seconda e terza marcia.

A metà gara solo sette piloti a pieni giri e tre ritirati.

Nakajima si fa beffe di Barrichello che si scansava per far passare Massa.

Al 45° Alonso cambia gomme e passa a quelle da asciutto.

Intanto Hamilton continua ad accumulare secondi di vantaggio rispetto a Massa.

Uomini Renaul fuori per Piquet con gomme da asciutto. Ma Alonso ha difficoltà con lo stesso tipo di gomme.

32 secondi fra Hamilton e Massa e anche Kubica si avvicina al ferrarista.

Piquet con le gomme da asciutto a Saint Devote va diritto

Anche Button riparte con gomme da asciutto.

Al 53° rientra Kubica e riparte con gomme da asciutto. Anche per Sutil. Anche per Hamilton.

Si preparano gli uomini della Ferrari per Massa con gomme da asciutto ed interventi sull'alettone. Torna in pista dietro Kubica.

Raikkonen ai box monta gomma super soft e rientra quinto dopo Sutil.
Brutto incidente per Rossberg al 62° giro. Entra la safety car che annulla i 40 secondi di vantaggio di Hamilton.

Al 65° giro rientra la Safety Car e la corsa riprende con l'obiettivo di completare le due ore di gara visto che non si riusciranno a completare i 78 giri previsti.

Intanto Raikkonen va lungo e tampona Sutil. Rientrano entrambi ma Sutil é costretto al ritiro quando già assaporava i primi punti della stagione per se e la Force India. Il ferrarista riparte dopo il cambio dell'ala anteriore.

Con questo errore di Raikkonen, Hamilton oltre a vincere la gara balza in testa alla classifica piloti.
Effettuati due giri in meno per non superare il limite massimo delle due ore. Kubica secondo, Massa terzo.
Raikkonen finisce nono, fuori dalla zona punti.

foto
note

La solita Ferrari 2007...




2053
©Copyright Le Stagioni dei Treni
 

© 2004,2020 T-I-M-O-N-E.IT - Tutti i diritti riservati. 
Ing. Mario De Prisco - Rende - P.I. 00992050781
© 2008,2020 Le stagioni dei treni - Tutti i diritti riservati.